L’assemblea diocesana di domenica 6 novembre (Belluno – san Giovanni Bosco, dalle ore 15) ha lo stesso titolo degli Orientamenti pastorali: «Nella gioia del Vangelo». Il primo momento sarà di preghiera e coinciderà col mandato che viene dato a Emanuela Mondin, che sarà inviata in missione come laica fidei donum, in Messico (ha già fatto esperienza di volontariato in Perù nel 2011) dove ha maturato pian piano la decisione di dedicare alla missione una fase della sua vita. Sarà destinata a La Vila Infantil Guadalupe y san Josè, a.c. nella diocesi di Guadalajara in Messico, casa che accoglie fino a 30 bambini o 8 neonati abbandonati od orfani. Ha chiesto di usufruire della convenzione per i fedeli laici e quindi sarà fidei donum per la diocesi di Belluno-Feltre. Nel secondo momento, la dimensione missionaria sarà declinata nella Chiesa locale. Il secondo momento dell’assemblea sarà appunto un atto testimoniale e narrativo del tutto incoraggiante: i presenti ascolteranno le testimonianze di momenti pastorali di Belluno-Feltre, segno della gioia del Vangelo; il presidente dell’Azione cattolica, Luca Masini, spiegherà la proposta dell’Ac su Evangelii gaudium, ci sarà la testimonianza di giovani che sono stati alla Gmg di Cracovia (Federica di Orzes, Nicola di La Valle Agordina, Andrea di Santa Giustina). Come terza testimonianza, da Borca e San Vito di Cadore arriverà il racconto dell’unione dei due Consigli pastorali, simbolo eloquente del percorso di collaborazione tra le due comunità. Il terzo momento riprenderà e preciserà gli Orientamenti pastorali. Ci sarà l’intervento del Vescovo, che farà alcune sottolineature ed esprimerà una proposta per concretizzare e riprendere i quattro punti che gli Orientamenti pastorali hanno segnalato alla comunità. Sarà dato anche il calendario dei prossimi appuntamenti diocesani, dal Convegno diocesano dei catechisti all’Avvento di fraternità, tutti sotto l’intonazione degli Orientamenti; infine, alcuni appuntamenti specifici per i giovani.

Caritas italiana ha accolto l’ipotesi di un gemellaggio tra le Caritas del Nord Est e la diocesi di Spoleto - Norcia colpita dal terremoto. Martedì 9 novembre il direttore della Caritas di Trento, responsabile di delegazione per le emergenze, incontrerà il Vescovo e il direttore della Caritas di Spoleto-Norcia, assieme a don Andrea Laregina di Caritas italiana, per raccogliere il grosso lavoro di mappatura dei bisogni e dare corpo e obiettivi precisi al gemellaggio. È ovvio che questi sono progetti a medio e lungo termine, e seguiranno agli aiuti immediati ancora in corso. La Caritas diocesana ringrazia ancora una volta tutti i bellunesi che con generosità hanno dato il loro aiuto.

COME AIUTARE

Le offerte per le iniziative a favore dei terremotati possono essere indirizzate sul conto corrente postale, Iban: It57 K 07601 11900 000037921327, intestato a: Diocesi di Belluno-Feltre, Caritas diocesana. In banca, i bonifici si accreditano presso l’Unicredit banca (Iban: IT10 C02008 11910 000003490760) o Banca prossima (Iban: IT33T03359016 00100000143821, ambedue intestati a Caritas diocesana di Belluno-Feltre. In tutte e tre le opzioni, specificare bene la causale: «Colletta terremoto Centro Italia».

Finora sono giunte alla Caritas diocesana le offerte della colletta indetta a favore dei terremotati del Centro Italia da parte di 62 parrocchie; dieci altre realtà e 56 privati per un totale di oltre 66 mila euro. Dopo gli interventi di emergenza si stanno individuando sia da parte della Caritas italiana, sia da parte delle Caritas del Nord Est i progetti più urgenti e significativi. Nel ringraziare tutti per la generosità, ricordiamo ai reverendi parroci che ancora non l’avessero fatto di effettuare quanto prima il versamento della colletta presso la Caritas diocesana.

COME AIUTARE

Le offerte per le iniziative a favore dei terremotati possono essere indirizzate sul conto corrente postale, Iban: It57 K 07601 11900 000037921327, intestato a: Diocesi di Belluno-Feltre, Caritas diocesana. In banca, i bonifici si accreditano presso l’Unicredit banca (Iban: IT10 C02008 11910 000003490760) o Banca prossima (Iban: IT33T03359016 00100000143821, ambedue intestati a Caritas diocesana di Belluno-Feltre. In tutte e tre le opzioni, specificare bene la causale: «Colletta terremoto Centro Italia»

Pagina 4 di 20