consiglio-presbiterale2

Al Consiglio Presbiterale, composto da presbiteri rappresentanti l’intero presbiterio, spetta, quale senato del vescovo, il compito di coadiuvarlo nel governo della diocesi per promuovere nel modo più efficace il bene pastorale della porzione di popolo di Dio a lui affidata. Il Consiglio Presbiterale è retto da un proprio statuto approvato dall’Assemblea e promulgato dal vescovo.

 

 

Il 6 gennaio 2013 il vescovo ha nominato il Consiglio presbiterale per il quinquennio 2013-17, composto come segue:

 

Membri di diritto:
1. Del Favero monsignor Luigi;
2. Santomaso don Francesco;
3. Zanderigo don Attilio;
4. Costa don Alvise;
5. Piccolin don Andrea (rappresentante dell'Istituto diocesano sostentamento clero).

 

Di nomina vescovile:
1. Campigotto don Pasquale;
2. Constantini don Andrea;
3. De Martin don Virginio;
4. Gasperin don Giancarlo.

 

Eletto dal segretariato diocesano della Conferenza italiana superiori maggiori:
1.

 

Eletti nella zona pastorale:
zona 1: Silvestri don Francesco;
zona 2: Fontana don Dario;
zona 3: Sperti don Lorenzo;
zona 4: Bardin monsignor Diego.

 

Eletti da tutto il clero:
1. Arnoldo don Paolo;
2. Ballis don Simone;
3. Belli don Osvaldo;
4. Bernardi don Gabriele;
5. Brambilla don Ivano;
6. Canal don Luigi;
7. Dalla Caneva don Graziano;
8. Del Favero don Fabiano;
9. Gabrieli don Sandro;
10. Todesco don Luciano.

 

Successivamente è stato eletto il direttore, don Lorenzo Sperti, e il segretario, don Sandro Gabrieli.