• 1
  • 2
  • 3
Prev Next

Il lavoro 4.0 e la dottrina sociale: con…

Il lavoro 4.0 e la dottrina sociale: convegno a San Marco di Auronzo

«Il lavoro che vogliamo, il lavoro che sarà», questo il tema dell'appuntamento che l’Ufficio per la pastorale sociale e il lavoro della diocesi di Belluno-Feltre ha organizzato a San Marco di Auronzo nel primo weekend di settembre. Introducendo i lavori, il responsabile don Mario Doriguzzi ha sottolineato come le analisi frutto di queste due giornate di lavori dovranno poi essere...

Read more

San Vito, il Vescovo all'inaugurazione d…

San Vito, il Vescovo all'inaugurazione della nuova «De Lotto» a San Vito

Il vescovo di Belluno-Feltre Renato Marangoni è stato invitato nel pomeriggio di venerdì 1 settembre a benedire la nuova sede e la ripresa dell’attività della fabbrica di occhiali «De Lotto». La fabbrica De Lotto ha riavviato la produzione al termine dell'estate nella nuova sede; è parte integrante della storia del paese e ha voluto il Vescovo alla ripresa di un’attività...

Read more

Veglia in Alpago per i migranti morti in…

Veglia in Alpago per i migranti morti in mare

Duecento persone lunedì 14 agosto sera hanno celebrato una fiaccolata in memoria dei migranti morti in mare camminando da Bastìa a Farra d’Alpago (Belluno), sulla riva del lago di Santa Croce, il secondo lago per estensione del Veneto. Un centinaio di migranti, quindi una buona parte di quelli attualmente presenti in provincia di Belluno, hanno accolto l’invito dell’Azione cattolica e...

Read more

Istituto superiore di scienze religiose 1Dall’anno accademico 2017/2018 prende vita il nuovo istituto di scienze religiose «Giovanni Paolo I», promosso dalle diocesi di Belluno–Feltre, Treviso e Vittorio Veneto; la sede dei corsi sarà a Treviso con il polo di formazione con Fad (Frequenza sincrona a distanza) di Belluno. Una proposta nuova è quella di poter frequentare a Belluno in modalità Fad i corsi del biennio di specializzazione. Un punto di debolezza strutturale di Belluno è sempre stato, fin dall’erezione dell’Issr col nuovo ordinamento nel 2005, il fatto di prevedere solo i corsi del triennio e non il biennio specialistico, per cui chi voleva finire gli studi con la laurea magistrale (titolo oggi necessario per chiunque voglia insegnare nella scuola statale, ndr) doveva andare fuori provincia, cioè a Treviso, Padova, Venezia, Udine o Portogruaro. Il biennio non verrà attivato subito, ma dal settembre 2018; in quest’anno verrà messo a punto il tipo di specializzazione che sarà legata alla spiritualità della montagna e alla valorizzazione del territorio e dell’arte religiosa. «Il servizio che si vuol dare alla città e alla provincia è anche di stimolo culturale» scrive il segretario dell’istituto don Francesco Silvestri «perché crediamo che anche la teologia è un bene comune da condividere e far conoscere per la crescita culturale della popolazione, e al servizio dell’evangelizzazione».